Voto

Non preoccupatevi, non parlerò di politica. Ieri sera ho lavato i capelli, e mi sono resa conto di quanto siano belli: sono lunghi fino a metà schiena, di un colore castano chiaro caldo, sono lisci senza bisogno della piastra, morbidi senza bisogno del balsamo (bastano 3-4 gocce di olio di argan), leggeri, soffici e folti perché uso solo prodotti superecobio e ho un’alimentazione sana. Non ho nemmeno le doppie punte. Praticamente chiaraferragnispostati.
Ho sempre desiderato capelli lunghi, da sirena, fin da bambina. Ora li ho come li ho sempre voluti, e non riesco ad immaginarmi con i capelli corti, sono una delle poche cose del mio aspetto fisico che mi fanno sentire davvero bella.
Eppure sono disposta a rinunciarvi. E’ qualcosa più di una decisione, qualcosa che mi costa molto: ho fatto un voto. Se guarirò dal dolore cronico farò una lunga treccia e li taglierò alla base della nuca, li metterò in una busta gialla e li invierò ad un’associazione di beneficenza che realizza parrucche per le donne che hanno perso i capelli a causa della chemioterapia.

Annunci