Non sto meglio.

Non sto meglio, anzi sto di merda. Non mi fido di chi mi sta curando la schiena e che non riesce a capire perché cazzo sto così male. Sono passata dal mio fisioterapista a un suo collega che ha proposto di mandarmi prima a fare una valutazione posturale e poi da un dentista, e intanto mi ha inculato 100 euro. Il fisiatra vorrebbe farmi fare fisioterapia in ospedale, che ovviamente grazie a non so quale genio politico adesso non paghi più solo il ticket, la paghi completa, 200 euro, e magari lui ci guadagna pure qualcosa. Grazie ma no grazie, come dicono da Cattivissimo Me. E io adesso che faccio? Mica ho la competenza per capire cosa devo fare. E’ vero che è una vita che sto male, ma come cazzo faccio a sapere se seguire lo scaricabarile dei fisioterpisti mi porterà ad un risultato o solo a spendere altri soldi. Come cazzo faccio a fidarmi di qualcuno dopo tutte le inculate che ho preso? E infatti non mi fido. E magari invece il collega del mio fisioterapista ha ragione, e facendo quello che dice lui starò meglio, ma non riesco a credergli, cazzo. Riesco solo a piangere. Ho paura, tanta tanta paura. Sto troppo male,  da troppo tempo. E non so cosa fare, mi sento schiacciata, perché oltre al male c’è anche la responsabilità di scegliere come curarmi, e io non lo so, so solo che se sbagliano loro sto male io e io come faccio a capire cosa cazzo devo fare? Avrei bisogno della mia psicologa, non solo al telefono, ho bisogno di vederla, ma non ho tempo di andarci, sono troppo occupata a farmi rubare soldi dagli altri. Non ce la faccio. Non ce la faccio ad affrontare un’altra volta questo calvario. Non voglio più stare male. Ma come cazzo ho fatto a non impazzire in questi mesi? Non ce la faccio. Non riesco a smettere di piangere. Torno di nuovo a pensare a quell’unica definitiva soluzione.

Annunci