Bagagli emotivi

Domani parto per qualche giorno di vacanza. Dato che sono super ansiosa e super organizzata ho preparato la valigia già da diversi giorni. Mi mancano solo le cose che non ho doppie (tipo spazzolino, dentifricio, spazzola, deodorante) che imbucherò all’ultimo momento. E la borsa con le medicine. Quest’anno ho scelto un bel beauty-case invece che la solita borsa di nylon riciclata (ebbene sì, sono mooooolto spartana) sperando mi invogliasse di più, e invece niente, è ancora vuoto. Ogni  volta che ci provo mi viene in mente qualcosa di più importante da fare. Solo scuse. Quel contenitore non voglio riempirlo. Vorrei lasciare a casa non solo le medicine, ma anche la malattia. I bagagli fisici sono pronti, quelli emotivi no.

Annunci