E’ sempre colpa mia

Ieri sera ho avuto una furiosa discussione con la mia famiglia. Il motivo poteva sembrare banale, ma è stata la classica goccia che ha fatto traboccare il vaso e io sono esplosa. Ovviamente passando per cattiva, nonostante sia abbastanza normale che quando ti viene data la colpa di tutto quello che succede nel mondo anche quando non centri niente, uno poi arrivi ad essere esasperato. E’ sempre stato così, fin da quando sono nata. Mio fratello maggiore è il principe indiscusso della casa, un tiranno al quale tutti si inchinano, in particolare mia mamma che prende sempre le sue difese. Anche adesso, che non abita più con noi ma pretende di venire a comandare a casa nostra, a criticare. Lei per non contrariarlo preferisce dare la colpa di tutto a me, e la odio per questo. Perché io invece sono così stupida che tante volte prendo le sue difese anche quando ha torto. E’ davvero un’ingrata. La cosa peggiore è che ora loro mi rinfacceranno per sempre la mia ribellione di ieri, perché di queste cose si ricordano, mentre si sono già dimenticati tutte la cattiverie gratuite e le cose false che mi hanno detto non più tardi di ieri sera. Così la prossima volta che esploderò perché sono stufa di essere trattata come una merda, loro come sempre diranno che sono esagerata. Eh certo, comodo fare così. Tanto che sta male sono io. Ho preso per l’ennesima volta la decisione, spero stavolta irrevocabile, di non essere più parte di quella famiglia, ma una semplice ospite, nemmeno tanto desiderata, senza alcun diritto di parola. Siccome non sono stronza come loro se mi parlano li ascolterò. Ma la mia bocca per qualsiasi cosa rimarrà sigillata. Tanto a loro non sono mai importate le mie opinioni, non mi hanno mai ascoltata. Tanto vale non continuare a farmi del male da sola provando ad avere un dialogo impossibile. Mi sfogherò qui, o dalla psicologa, o con chi mi vuol bene e mi apprezza.

Annunci