Ragionevoli aspettative

Domani ho la visita con lo psichiatra n. 2, ecco cosa vorrei, non mi sembrano pretese fuori dal normale:

  1.  Se le crisi di ansia e l’insonnia sono effetti collaterali degli antidepressivi, che me li cambi
  2. Sia che l’ansia sia provocata dagli antidepressivi, sia che sia una condizione psicologica, al momento non ce la faccio ad affrontarla con le mie forze, e i tranquillanti che sto assumendo adesso non funzionano, quindi che mi cambi anche quelli
  3. Non voglio tranquillanti più forti, solo diversi da quelli che prendo adesso, possibilmente che non mi facciano sonno di giorno e insonnia di notte
  4. Che mi ascolti per più di 10 secondi, che mi creda, che cerchi di capire, che cerchi una soluzione abbastanza veloce senza farmi andare mille volte, farmi aspettare mesi, fare “esperimenti”, continuare ad aumentarmi la dose di farmaci che si sono rivelati inutili
  5. Che tenga conto che mesi fa il mio medico mi aveva fatto sospendere gli antidepressivi e sono andata in astinenza, che è una delle esperienze più brutte che si possano vivere, quindi se deve togliermi/modificarmi medicinali che non mi faccia stare di nuovo così male perché non ce la farei
  6. Che non mi ordini medicinali con i quali, se assunti in alte dosi, potrei provare a suicidarmi. In questo momento non ne ho l’intenzione, ma sarebbe come regalare una bottiglia di vino ad un ex alcolista. Non si sa mai.
Annunci