Ma la notte no

E infatti non è sempre così facile. Con la scusa che ho avuto un po’ di febbre mi sono riposata tantissimo negli ultimi giorni, e ad essere sinceri di giorno non andava nemmeno tanto male, l’ansia era molto leggera, l’umore un po’ spento (mi sentivo stanchissima) ma non cattivo. Ma la notte no, come dice la canzone. Che inferno! Tra insonnia, sogni stranissimi che nemmeno se mi fossi fatta di acidi, incubi talmente brutti da essere irripetibili… Non vedo l’ora che venga mercoledì per andare dallo psichiatra n. 2, sperando che mi cambi gli antidepressivi, visto che probabilmente i miei problemi sono dovuti al fatto che quelli che sto prendendo adesso mi attivano troppo il cervello (parere dello psichiatra n. 1 e del medico di base, e a me pare sensato). Ovviamente ho paura, perché quando cambi medicine all’inizio stai peggio, ma cercherò di tenere duro…

Annunci